Insetti

 

05-02-14

Home
Le Api
Lepidotteri
I Bombi
Vespa

 

 
Hit Counter
persone hanno
visitato questa pagina

 

Gli insetti impollinatori

Gli insetti pronubi sono quei insetti che trasportano il polline da un fiore all’altro permettendo l’impollinazione e la conseguente formazione del frutto. Tra tutti questi lavoratori la più conosciuta e le più importanti sono le api. Gli insetti pronubi hanno caratteri morfologici adatti alla loro specializzazione: i più comuni sono il corpo rivestito fittamente da setole e l’apparato boccale succhiante o lambente-succhiante. Il primo carattere fa sì che il polline resti imbrigliato fra le setole e possa essere così trasportato di fiore in fiore; secondo è un adattamento alla dieta di questi insetti, basata su liquidi zuccherini, rappresentati in particolare dal nettare dei fiori. Alcuni insetti presentano delle specializzazioni più marcate, negli Apoidi, le tibie delle zampe posteriori sono dilatate ed hanno una concavità esterna, detta cestella, in cui si accumula il polline raccolto e trattenuto in una masserella globosa da setole disposte lungo il bordo della cestella. Un altro organi presente in questi insetti è la spazzola, una formazione di robuste setole sui tarsi posteriori, che l’insetto usa per spazzolare il corpo e raccogliere il polline.

Le principali Categorie di insetti pronubi sono:

bullet

Imenotteri: le Superfamiglie degli Apoidea (Apidae,….), Chalcidoidea (Agaonidae) e Vespoidea (Sphecidae, Vespidae, e occasionalmente, Formicidae);

bullet

Lepidotteri: la maggior parte delle specie comprese nell’ordine;

bullet

Ditteri: le Famiglie Syrphidae, Bombyliidae e Calliphoridae;

bullet

Rincoti: le Famiglie Anthocoridae e Miriade;

bullet

Coleotteri: Tenebrionidae, Nitidulidae, Erotylidae, Chrysomelidae, Boganiidae,…;

bullet

Tisanotteri: Cycadothrips chadwicki;

La relazione tra insetti pronubi e piante può raggiungere livelli sorprendenti di specializzazione. Relazioni strettamente specifiche sono state descritte, per esempio, tra le differenti specie di Ficus: ogni specie ha un imenottero impollinatore specifico (appartenente alla Famiglia delle Agaonidae) e viceversa ogni imenottero deposita le sue uova solo nel frutto di una distinta specie di Ficus. A causa di questa rigida specificità il trapianto di una specie al di fuori del sua areale naturale genera, in assenza dello specifico imenottero impollinatore, esemplari sterili. Analoga specificità esiste tra molte specie di orchidee e il loro insetti pronubi.

 

Biblografia: www.funghiitaliani.it

libro:  Fiori di Montagna - M.T. Della Beffa - Guide Compact deAgostini

www.wikipedia.it

http://it.encarta.msn.com/

 

Home | la composizione | Il frutto | Il seme | Insetti | Sistematica | Gallery | Gallery 2 | Le Felci | Flora-preistoria | Alberi | Muschi | Licheni | Funghi

Ultimo aggiornamento: 13-03-09