Cantoi della Busazza - listolade.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cantoi della Busazza

Montagna > Civetta > Civetta Sud > Val dei Cantoi > Cantoi della Busazza
I "Cantoni della Busazza" costituiscono il ramo, orograficamente, sinistro della Val dei Cantoni, partendo dalla Piccola Civetta (3207m) e con andamento medio dai 3200 ai 2550 metri d'altezza ed uno sviluppo lineare di circa due chilometri e mezzo, si affaccia in Val Corpassa con la Torre Trieste (2458), limitato ad est dal Van delle Sasse ed a ovest dalla suddetta valle. E' un complesso imponente di robuste cime con un unica vera interruzione all'altezza della Forcella Cozzi (2373m), la quale è la spaccatura che ce tra la Torre delle Torri e il Castello della Busazza. Quattro sono le cime che principalmente emergono dalla cresta, più la Torre Trieste: Cima De Toni, Cima Paolina, Anticima Nord, e Cima della Busazza. La storia alpinistica della zona è non è del tutto nota, e vista la facilità con coi si sale nel versante est è molto probabile che, anche in epoca non recente, i cacciatori valligiani potrebbero averne calcate le vergini vette. Discorso ovviamente a parte per la Torre Trieste. La più alta tra le cime dei "Cantoni della Busazza"  è la Cima De Toni a quota 3040 metri, è stata raggiunta per la prima volta dai bassanesi Giovanni Zorzi e Pietro Marchiorello che con squisita sensibilità dedicarono la loro conquista alla guida alpina amico di Cesare Tomé, Santo De Toni. Zorzi e Marchiorello raggiunsero la Cima dal Van delle Sasse, salendo prima parte della Via Cozzi-Mauro alla Cima Paolina, raggiunta la cima della suddetta vetta, attraversarono a nord conquistando la vetta, all'ora ancora innominata. La seconda vetta in ordine, e gia citata sopra, è la Cima Paolina (2978m) che fu raggiunta nel 1907 per la prima volta dai triestini Napoleone Cozzi e Gracco Mauro, sempre salendo dall'est. Mentre la prima salita dal lato ovest, salendo la muraglia di circa 800 metri fu effettuata nel 1960 da Bruno Crepaz e Silvia Metzeltin. L'Anticima Nord alla Busazza fu raggiunta da ovest, da Armando Aste e Josve Aiazzi nel 1968. La cima della Busazza fu salita per la prima volta da Paul Huber e August Oberhauser nel 1907, salendo  dal Van delle Sasse e nominando per la prima volta la Cima.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu