Croda Spiza (2086m) - listolade.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Croda Spiza (2086m)

Montagna > Moiazza > Cresta Sud
La Croda Spiza è un piccolo avancorpo del Sass o Cima del Duran che si pretende verso l’omonimo Passo, sulla frange dei ghiaioni e dei mugheti sopra gli alti pascoli. Si presenta di diverso aspetto in base al versante da dove viene osservato: dalla Val Zoldana, più precisamente dalla testata della Val di Goima esso si presenta con una piramide appuntita, è da cui che il torrione prende il suo nome; da est, ovvero dal passo si presenta come una piccola piramide con la parete solcata da bei strapiombi e da un nitido diedro; dal versante della Conca Agordina, o meglio dal Rifugio Carestiato assume più una formazione a torre con la parte terminale leggermente inclinata. È collegata alla catena principale dalla sua forcella all’ovest denominata appunto: Forcella della Croda Spiza. La prima salita nota è quella portata a termine da Attilio Penasa e Mario Facciotto nel 1941, salendola da sud. La salirono per parete est, Umberto Benvegnù e Giorgio Deon il 13 settembre 1964. Superarono il difficile diedro all’est Flavio e Paolo Bonetti con Mario Bottecchia il 10 settembre 1967.
Vista da Sud - La Valle
Vista da Est - Passo Duran
Vista da Nord - Val di Goima (Zoldo)
La Punta dei Gir è una non grande torre a forma di piramide slanciata, sorge a ridosso della base meridionale della Croda Spiza. Deve il proprio nome ai primi salitori: Gianni Costantini e Umberto Benvegnù, appartenenti ad un piccolo sodalizio valligiano di rocciatori, “I Gir”. Costantini e Benvegnù raggiunsero la cima salendo la parete est il 02 giugno 1965.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu