Centrale Nucleare - listolade.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Centrale Nucleare

Emergie > NonRinnovabili
La centrale nucleare ha, pressappoco, lo stesso principio della centrale Geotermica, con la differenza sostanziale che il vapore per farla funzionare viene generata nel reattore nucleare e non raccolta dalle profondità della terra. La parte più importante e quindi determinante di una centrale nucleare è il nocciolo, costituito da contenitori nei quali viene introdotto il combustibile: sfere o barre di urano U-235. All’interno del nocciolo avviene la fissione nucleare controllata: la fissione è una reazione che avviene quasi esclusivamente nei nuclei che possiedono un elevato numero di protoni e consiste nel fondere un nucleo di uranio. Dalla rottura nel nucleo si liberano dei neutroni che bombardano altri nuclei di uranio, provocandone la rottura. Tale fenomeno produce calore che trasforma il liquido refrigerante (acqua, olio o sodio fuso) in vapore. Il vapore così ottenuto viene convogliato alla turbina, talvolta il liquido refrigerante non entra nella turbina, ma cede la sua energia termica, tramite uno scambiatore di calore, ad un circuito secondario dove si genera il vapore per farla azionare. La turbina mette in movimento l’alternatore che quindi genera energia elettrica, alla quale prima di essere immessa nella rete di distribuzione viene modificata l’intensità, per mezzo del trasformatore. Il controllo del processo di fissione avviene tramite barre di cadmio che vengono inserite o tolte dal reattore per controllarne la potenza. Il reattore deve avere una struttura in grado di trattenere le sostanze radioattive prodotte dalla fissione: è quindi contenuto in un cilindro d’acciaio inossidabile, posto all’interno di un edificio in cemento armato di almeno un metro di spessore.
Disegni eseguiti da Dell'Agnola Silvio
www.wikipedia.it
www.energiealternative.org/
http://www.rosarioberardi.it/sitoberardi/energia.htm
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu