Centrale Geotermica - listolade.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Centrale Geotermica

Emergie > Rinnovabili
Le centrali geotermiche sfruttano l’energia del sottosuolo, raccogliendo vapore acqueo o miscela di acqua e vapore che si forma grazie al contatto con le rocce calde. Per poter installare questo tipo di centrali bisogna accertarsi che le fonti di vapore siano disponibile, in termini di temperatura e di pressione sufficienti e le profondità siano relativamente modeste, da poche decine e qualche migliaio di metri. Di norma un impianto è composto da questi elementi: pozzi, sistemi di sicurezza e sfioro a bocca pozzo, tubazioni di trasporto, sistemi di separazione acqua-vapore, condotta di emissione in turbina, turbina e generatore, trasformatore elevatore e connessione alla rete pubblica, condensatore per trattare il vapore, torre di raffreddamento ad aria, sistema di estrazione dei gas in condensabili e sistema di restituzione dell’acqua al bacino geotermico. Possono anche essere presenti sistemi di abbattimento di certi composti gassosi, come idrogeno solforato e mercurio, al fine di limitare l’impatto ambientale dell’impianto. Le emissioni di questo tipo di impianti sono notevolmente inferiori alle sorellastre, centrali termiche che sfruttano il combustibile fossile, e dipendono dal tipo vapore utilizzato per il loro funzionamento.

Disegni eseguiti da Dell'Agnola Silvio
www.wikipedia.it
http://servizi.enel.it/visitacentrali/it/
www.energiealternative.org/
http://www.rosarioberardi.it/sitoberardi/energia.htm

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu