Cresta delle Masenade (2737m) - listolade.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cresta delle Masenade (2737m)

Montagna > Moiazza > Cresta Sud
La cresta delle Masenade è un crestone arcuato che sormonta a sud il Van della Moiazza a partire dalle Forcella delle Masenade (2650m) al Sass del Duran (2741m). Verso il van costituisce il ciglio di una specie di anfiteatro a banchi inclinati e gradoni spioventi coperti di detriti, tagliati da profondi canaloni e colatoi spesso innevati. Dal lato di Agordo presenta pareti con maggiore interesse alpinistico: stupendi muri di roccia di tanto in tanto spezzati e detritici. Tale cresta offre un vasto panorama sia sulla Val Zoldana che sulla Conca Agordina, certamente venne raggiunta in passato da cacciatori e pastori valligiani, anche probabilmente mossi dall’interesse di osservare i propri paesi dall’alto. Si ha come salita nota, e probabilmente la prima turistica di Oskar Schusster accompagnato dalla guida Eugenio Conedera e Giuseppe Zecchini in data 08 settembre 1902; la guida Der Hochtourist indica come sima raggiunta il Monte Duran, un appunto di Cesare Tomé indica però che raggiunsero la cresta: tutto ciò lascia pensare che il Tomé fosse della spedizione, ma dal registro dei visitatori del CAI di Agordo lo esclude: Shussler, Conedera e Zecchini raggiunsero il Van, la Forcella e la Cresta delle Masenade (indicata come P.2643) e poi in 1 ½ la Moiazza Sud.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu