I Tre anni di Falcade - listolade.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

I Tre anni di Falcade

Listolade > Campo del Giaz
Forse la leggenda è un altra cosa m ain verità per noi quei tre tornei a Falcade sono decisamente importanti. è stata un avventura iniziata un anno prima quando gia alcuni di noi avevano partecipato al torneo con il "SanLUcano Valley". abbiamo deciso di partecipare, la squadra che per due anni consecutivi aveva vinto il "Taiboner", si sarebbe presentata a Falcade come out-sider, diventando poi assoluta protagonista. il Listolade si è composto negli anni di molti giocatori solo ed esclusivamente di alto livello, in quel periodo aveva tra le sue linee giocatori di età molto giovane. il torneo si sviluppa in una regular season, vinta in quel ormai lontano 2003 dal Caffé Miniere, campione uscente, che avrebbe capitolato proprio contro il Listolade, in una finale incredibile, fatta di sofferenza e sacrificio sfruttando solo due errori degli avversari i ragazzi del Listolade vinsero per 2 a 0. Forse quel team aveva l'incoscenza della gioventù ma sapeva giocare a scopone, sapena soffrire... se devo fare tre nomi di quella squadra non ho dubbi: Dell'Agnola Ermes, campione con il Miniere un anno prima, Dai Prà Roberto, autore delle due reti decisive e Bulf Luigi il nostro insuperabile portiere (la in mezzo ai pali c'é....).
Il terzo torneo si apre con Listolade alla ricerca dell'Hat Trick, la regular season viene conquistata dai "Non solo Gomme", ma si sa la finale è quella che conta. Il Listolade si trova sotto per 2 a 1 a pochi istanti dalla fine, ma impatta sul 2 a 2, la rimonta si completa ai tempi supplementari con il risultato finale di 4 a 2 per i BiancoVerdi. Il Trofeo è Nostro!!! Il "Zoc" è il simbolo di quella squadra, forse la più forte mai vista. Le tre star di questo ultimo torneo di Falcade (dopo non si è più disputato) sono, Dell'Agnola Silvio, il capocannoniere del torneo a pari merito con Benvegnù Sandro e Cadorin Moreno, Decima Marco il veterano che in quell'anno diceva di smettere di giocare... poi ne ha giocati altri dieci... e Marco De Riva, compagno di mille battaglie e tanti gol fatti.
Il secondo torneo vede il Listolade presentarsi come campione in carica, con le maglie nuove, a difendere quel "zoc" , e personalmente pensando già al tris (vincendolo tre volte il trofeo sarebbe rimasto a Listolade). La finale venne vinta con il risultato di 3 a 2, riportando la compagine delle Corpassa sul tetto dell'Agordino. Anche in questo caso voglio fare tre nomi, che hanno dato un grande contributo al successo, Bulf Luigi che ancora una volta risulterà decisivo con le sue parate, Ivo De Colò l'innesto di lusso, il Boss, il Mago, il Regista (il miglior giocatore con il quale ho giocato) e Luca Dell'Agnola che ha dato l'equilibrio difensivo, assente l'anno prima per un infortunio al ginocchio (foto).
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu